1

App Store Play Store Huawei Store

Borgomanero pastasciuttata

BORGOMANERO- 04-08-2022--  Sono state circa un centinaio le persone che hanno partecipato nel cortile di Villa Zanetta alla prima edizione della “Pastasciuttata antifascista” organizzata dalla sezione Anpi. L’iniziativa era inserita nelle oltre 200 pastasciuttate organizzate in Italia e anche all’estero, per onorare il gesto della famiglia Cervi a Gattico che, dopo aver saputo della fine della dittatura di Mussolini, il 25 aprile del 1943, hanno offerto un piatto di pastasciutta a tutti nella piazza del paese. Nella cascina della famiglia Cervi dopo la guerra è sorto un centro di ricerca e documentazione storica, che ogni anno ha riproposto la pastasciuttata nell’anniversario.

In calce alla serata il presidente della sezione “Mora e Gibin” Emanuele Cerutti ha dichiarato: "E’ stato un momento bellissimo, come non ne vivevo da molto tempo. Ci siamo riguardati negli occhi come una sorta di grande famiglia allargata. Erano presenti vecchie conoscenze dell’Anpi e soprattutto volti nuovi, giovani, famiglie con bambini piccoli e ragazzi. Abbiamo fatto nuove tessere, e tengo a ringraziare il direttivo Anpi e i soci che si è speso per allestire la serata, in particolare Gaia e Stefano. Il bar “Fields of gold” che ha fornito la pastasciutta, il gruppo “Le Mondane” che sono state l’ideale per la serata ,il Cai che ci ha permesso di poter svolgere l’evento in un contesto ideale e l’Auser. E’ stata la serata perfetta: l’idea è quella di continuare a trovare dei momenti di convivialità e di discussione culturale come questo".

La socia Gaia Bacchetta, che con suo marito Stefano Frattini ha proposto e organizzato l’iniziativa: "Siamo profondamente legati a Casa Cervi – spiega Bacchetta – sia per la pastasciuttata che per la manifestazione del 25 Aprile. Martedì sera abbiamo vissuto un clima indispensabile in questo periodo storico, dove assistiamo alla nascita di nuove forme di fascismo. Per questo abbiamo voluto ravvivare l’impegno antifascista. La serata è andata oltre alle nostre aspettative: volevamo coinvolgere i ragazzi giovani del territorio e hanno risposto in tantissimi. Speriamo sia stata la prima di una lunga serie di eventi di questo genere da proporre alla città".

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.