1

App Store Play Store Huawei Store

borgo municipio

banner aronaBORGOMANERO – 04-05-2022 – Ha destato interesse e presa di posizione di diversi consiglieri, la proposta di delibera riguardante una variante parziale al piano regolatore che riguarda 2 immobili dismessi dall’attività produttiva, negli ex locali Liolà, per riconvertirli ad attività commerciale.

“Recentemente l’immobile è stato usato come centro vaccinale, è in buone condizioni di manutenzione, vogliamo restituirgli una funzione di attività economica che ha avuto in passato. L’Amministrazione ha ritenuto quindi utile favorire la facilitazione dell’iter di variante”, ha relazionato l’assessore Annalisa Beccaria, subito fermata dal consigliere d’opposizione Pier Luigi Pastore: “non vedo la valenza pubblica, ma quella di un privato e non vedo urgenza di trasformazione. Che il fabbricato sia stato destinato temporaneamente a centro Covid non giustifica che possa essere assimilato a edificio pubblico, gli altri cittadini che fanno richieste di modifiche aspettano che ci siano varianti al piano regolatore, i cittadini devono essere tutti sullo stesso piano, ne sono arrivate circa 120 domande per modificare il piano regolatore. Tra l’altro avviene in una fase di fine amministrazione, non è un ragionamento elegante, avrei preferito che tutta l’area avesse meritato una considerazione più approfondita dal punto di vista urbanistico, questa modificazione non mi convince”. Non sono così mancate le risposte dei consiglieri di maggioranza: Massimo Cerutti: “non deve permettersi di insinuare che l’amministrazione abbia voluto favorire un privato”; Maria Piera Pastore: “non è scelta politica, ma si sono prese le uniche due scelte d’accelerazione richieste a questa Amministrazione. Alla fine di un mandato elettorale non si vuole tenere in sospeso richieste importanti dei cittadini” e Andrea Mora: “non è trascurabile l’aspetto lavorativo né di sistemazione degli immobili. Ci sono tutti i presupposti di legge che prevedono l’attuazione di questa variante. Riattivare zone che sono lasciare in disuso è tra le nostre priorità”.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.