1

Cri Borgomanero

ORTA SAN GIULIO- 15-07-2017-Dal primo fine settimana di giugno e fino alla fine di settembre sul lago d’Orta è operativa la Croce Rossa Italiana- Comitato di Borgomanero, impegnata per eventuale intervento sulla superficie del lago d’Orta. La presenza di questa importante realtà deriva dall’attesa convenzione con il demanio idrico lacuale ed il 118 Piemonte. Non si tratta in effetti di una novità: la Cri (Croce rossa italiana) è attiva da 13 anni sullo specchio del lago d’Orta ma sino allo scorso anno il servizio veniva effettuato solo il sabato e la domenica. Poi, a seguito di un accordo preso con 118 e visto l’aumento di turisti sulle coste e nelle acque cusiane, si è concretizzata la convenzione con nuove modalità. Il personale (una decina di operatori di Borgomanero, supportati dai colleghi di tutto il Piemonte) è disponibile dalle 9 del sabato mattina sino alle 18.30 della domenica con orario continuato e con la garanzia della reperibilità notturna. Il presidente della Cri è Claudio Colaci e Luca Faeti il responsabile del servizio. La sede ha luogo a Bagnera, località di Orta San Giulio che ospita anche i Canottieri lago d’Orta ed i sub Novara Laghi. A questo si aggiunge che durante l’anno, in periodo non estivo, il personale della Cri sarà pronto a intervenire in caso di necessità. Viene utilizzata un idro-ambulanza di 6 metri idonea alle basse coste del lago d’Orta, riconosciuta come mezzo di salvamento di superfice e soccorso sanitario dal 118 Piemonte (ora numero unico 112) e attivata dallo stesso. Utilizzata anche in supporto al soccorso tecnico effettuato dai Vigili del fuoco su loro richiesta, la Cri impiega esclusivamente personale abilitato al salvamento in acqua di superficie e soccorso / trasporto sanitario. (L.P.)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.