1

romagnano 2

ROMAGNANO SESIA - 20-11-2020 -- Novità per il ponte di Romagnano Sesia

.A illustrarle, durante la videoconferenza che si è tenuta venerdì mattina  e alla quale hanno partecipato il presidente della Provincia Federico Binatti e il consigliere delegato alla Viabilità e Lavori pubblici Marzia Vicenzi con i tecnici dell’Ente, l’assessore regionale ai Lavori pubblici Marco Gabusi, i rappresentanti della Provincia di Vercelli e i sindaci di Romagnano Alessandro Carini e Gattinara Daniele Baglione, i tecnici della struttura territoriale per il Piemonte dell’Anas.

Sarà un ponte a tre campate, due corsie da 3,7 metri ciascuna e una portata di 44 tonnellate: questle le caratteristiche del pinte mobile previsto.


"Lo studio di fattibilità di Anas per il ponte provvisorio e la bozza di convenzione tra gli Enti interessati – spiegano il presidente Binatti e il consigliere Vicenzi – sono stati condivisi e i tempi dovrebbero essere stretti: si prevede l’apertura al traffico, a partire da oggi, tra circa centottanta giorni, e cioè in aprile, con un contratto di ventiquattro mesi. L’intervento sarà a carico del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture con un finanziamento ad hoc. Questi tempi sono stati calcolati sulla base del fatto che, contemporaneamente, Anas si sta già attivando anche con la progettazione per la ricostruzione del ponte definitivo, come dalla Provincia immediatamente richiesto. La nuova struttura sarà realizzata in acciaio, con spalle e un numero inferiore di pile in cemento armato, nello stesso punto del ponte crollato, una scelta dettata dal posizionamento delle rotatorie di accesso attuali. I tempi presunti per la costruzione sono di diciotto mesi dall’apertura del cantiere. Anche questo progetto dovrà essere sottoposto, oltre che al Ministero che dovrà finanziarne la realizzazione, agli Enti territoriali, tra i quali anche Aipo".


Il passo successivo per la posa del ponte mobile è quello, "nei prossimi giorni, dell’indagine geologica dell’area individuata da parte dei tecnici di Anas, indagine che è tra l’altro funzionale anche alla costruzione del ponte definitivo. Anas – aggiungono a conclusione il presidente e il consigliere – ha inoltre ufficialmente dichiarato che diventerà Ente competente dell’attuale Strada provinciale n. 142, insieme con altre arterie del territorio, entro il prossimo aprile".

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.