1

borgomanerese 1

BORGOMANERO - 27-10-2019 - E' don Giuliano Palizzi,

abruzzese, ma residente a Borgo, il XXXI borgomanerese dell'anno. Applaudito a lungo in un salone d'onore di Villa Marazza gremito, al termine di un incontro in cui è stato annunciato il passaggio del testimone dal presidente del gruppo filatelico numismatico (il promotore del premio) Giovanni Tinivella a Luciano Paroli e alla nomina dei nuovi soci Cesare Albini e Giuseppe Cerutti.

Per la giuria il salesiano don Giuliano, classe 1943, a Borgomanero da 16 anni, è persona attenta alle problematiche giovanili, ha un cuore oratoriano e fa un'azioen pastorale significativa e incisiva.

"Sono felice, ma sorpreso - ha detto Palizzi - è un premio importante che voglio condividere con i salesiani presenti da 107 anni qui a Borgomanero, con la comunità educativa dell'Istituto che è sempre più laica e infine con i giovani".

L'ingegner Vito Masseroni, fratello del defunto don Masseroni, gli ha donato un libro sulla storia della città.

Inoltre l'associazione Terre della Croatina, del presidente Vittorino Moia, ha ricevuto una targa per l'impegno nella valorizzazione del territorio e delle iniziative a carattere benefico.

Alla cerimonia erano presenti molti ex borgomaneresi dell'anno e il giornalista Carlo Panizza ha ricordato quelli "andati avanti".

La mattinata è terminata con un ricco rinfresco offerto dalla Pro loco e servito dai ragazzi del liceo del gusto del Don Bosco, di cui il salesiano è ora vice direttore.

 

borgomanerese_2.jpgborgomanerese_4.jpgborgomanerese_3.jpgborgomanerese_5.jpgborgomanrese_7.jpgborgomanrese_8.jpgborgomanrese_9.jpgborgomanerese_6.jpg

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.