1

carabinieri notte auto profilo destra

GOZZANO- 26-10-2019- Estorceva denaro ai propri connazionali

per non far perdere loro il lavoro: arrestato dai Carabinieri di Gozzano. Nella serata del 25 ottobre, i Carabinieri della Stazione di Gozzano (NO) hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in regime di arresti domiciliari nei confronti di C. R., classe 1973, di origine marocchina, residente nel comasco, poiché indagato per il reato di estorsione. Il provvedimento scaturisce dall’accoglimento, da parte dell’Autorità Giudiziaria di Novara, delle risultanze delle indagini condotte dall’Arma a seguito delle denunce sporte nei confronti dell’arrestato da circa una ventina di lavoratori - anch’essi di nazionalità marocchina - dipendenti di una azienda con sede in Gozzano. C.R., infatti, sfruttando la posizione di operaio specializzato con mansione di capo-squadra rivestita in seno alla citata azienda, dopo aver conosciuto i suoi connazionali mentre erano ancora alla ricerca di un’occupazione, li avrebbe indotti a presentare un’istanza di assunzione proprio per la ditta, facendo loro successivamente ottenere il posto di lavoro come operai con contratto a tempo determinato. A questo punto, all’atto dell’assunzione, l’indagato avrebbe imposto a tutti coloro che era riuscito ad attirare nella propria “rete” la corresponsione mensile della somma di 120 euro per poter mantenere il posto di lavoro, sfruttando anche in questo caso la posizione di superiorità gerarchica e di capacità di condizionamento delle scelte contrattuali del datore di lavoro rivestita in azienda come mezzo di pressione psicologica: egli, infatti, grazie alla sua qualifica possedeva un ruolo importante nel processo di gestione delle risorse umane in tema di assunzione e di successiva valutazione delle prestazioni lavorative.

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.