1

staff parco gusto

BORGOMANERO -11-09-2019 - Grande successo nel fine settimana per l’evento organizzato nel Parco di Villa Marazza dalla Condotta Slow Food delle Colline Novaresi, insieme al Comune e alla Pro Loco di Borgomanero. Da più parti dell’Alto Piemonte, ma anche dall’alessandrino, dal torinese, dall’astigiano e dalla vicina Lombardia, appassionati, gourmet e davvero tante famiglie si sono ritrovate nel “Parco” per stringere in un ideale abbraccio la squadra composta da una cinquantina di piccoli produttori, selezionati dalla Condotta locale. Nell'area degustazione, insieme ai vini alle cantine del Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte, sono state proposte le selezioni preparate dai ragazzi del Liceo del Gusto di Borgomanero con alcuni dei prodotti presenti al mercato. Seguendo il claim dell’evento “degusta, scegli, acquista”, il pubblico ha potuto provare orologi di formaggi, salumi, dolci, identificando i vari prodotti nella carta di identità esposta per ciascuna selezione, recandosi poi al mercato vicino per conoscere il produttore, farsi raccontare la storia e le caratteristiche del prodotto per poi acquistarlo. Ottimo riscontro anche per “Percorsi birrai", tutti esauriti. “E’ stato un fine settimana corale, durante il quale sono stati lanciati molti messaggi – afferma il fiduciario della Condotta Luca Platini – Certamente è risuonata con grande potenza la voce dei piccoli produttori: con il Parco del Gusto abbiamo voluto puntare forte sulla qualità, abbiamo proposto al pubblico due giornate particolari, di pausa dalla frenesia, di piacere nel conoscere, nel degustare con consapevolezza, ma soprattutto di piacere dell’ascolto.”.

La due giorni slow alla “Marazza” è stata poi caratterizzata soprattutto da “Qui e ora, insieme”, la tavola rotonda fortemente voluta dalla Condotta Slow Food e dal Comune di Borgomanero per parlare di tutela dell’ambiente. “Gli operatori che sono sul territorio hanno accettato il nostro invito a unirsi e fare squadra per difendere l’ambiente. - agigunge Platini -È stato un significativo momento di incontro, ma vogliamo andare oltre una autorevole conferenza a più voci: l’ambizione è quella di arrivare presto a una sintesi formale con indicazioni precise, una base comune che possa costituire il contributo del nostro territorio al contrasto al cambiamento climatico”.

Condotta Slow Food e Comune devolveranno l’utile del Parco del Gusto alla Fondazione Marazza di Borgomanero, che ha ospitato la manifestazione e che si occupa di promozione della cultura sul territorio, e alla Fondazione Slow Food per la Biodiversità, che coordina i progetti dell’associazione fondata da Carlin Petrini in tutto il mondo.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.