1

como goz 1

COMO –15-04-2018 - Gozzano che esce

indenne dal Sinigaglia di Como, ma che non chiude i conti con i lariani in 10 per oltre un’ora.  Non sono bastati oltre 3000 spettatori per spingere alla vittoria il Como contro la capolista Gozzano che ha tenuto meglio il campo, ma non è riuscita a trovare il guizzo vincente quando i padroni di casa sono rimasti in inferiorità per uno sciagurato manrovescio di Anelli su Segato avvenuto a centrocampo sotto gli occhi dell’arbitro. La gara che valeva la serie C ha visto il Gozzano dimostrare sul campo di essere superiore ai lariani che non sono mai riusciti ad esprimere un gioco corale e solo nei minuti finali hanno messo in sofferenza la capolista. Como che si presenta con un 3-5-2 che dovrebbe dargli la supremazia del centrocampo, ma in realtà sarà il Gozzano con Guitto, Segato e Perez a menare le danze, con Evan’s schierato a sorpresa al posto di Messias pronto ad incidere sulla fascia , mentre dall’altro lato Petris ha licenza di spingere. Cosi’ Gilli non correrà quasi mai pericoli protetto da un ottimo Gigli e dal rientrante Emiliano. Il Como prova a spingere sulla fascia con Bovolon e Di Nuzzo, ma senza costrutto. Così il caldo pubblico di Como (che aveva in curva ospiti del club gemellati di Lucerna e Latina), rimane subito ghiacciato dalla prestazione senza paura degli uomini di Gaburro. Al 6’ Evan’s manda alto di testa. Como che non riesce ad elaborare gioco ed il pallino è sempre degli ospiti: al 13’ Lunardon pesca Evan’s in proiezione offensiva, ma l’assist dell’esterno è respinto dalla difesa. Sempre il francese pericoloso: lo serve Perez, ma l’attaccante scivola al momento del tiro. Al 18’ la miglior occasione: da Emiliano in area per Capogna che di  testa manda centralmente da buona posizione. Si vede finalmente il Como al 23’: tiro velleitario di Buono che finisce sul fondo. Al 31’ nuova occasione ospite: Cicconi perde palla nella propria tre quarti campo, Guitto è lesto a rimettere la sfera in area, ma tutti gli attaccanti sono in ritardo. Al 33’ l’episodio che potrebbe cambiare le sorti del match: Anelli, dopo un contrasto, colpisce con un pugno Segato a palla lontana. Rosso diretto con pubblico imbufalito, ma le immagini delle Tv locali dimostrano che il difensore ha colpito direttamente e senza motivo il centrocampista che aveva già avuto degli scontri vivaci con Sentinelli. Con il Como in dieci, Andreucci toglie Buono e mette D’Aiello, un difensore. Il Gozzano cerca di forzare i tempi: sempre Evan’s sulla fascia Capogna alza la mira di testa (38’). Al 43’ finalmente uno spunto del Como : Cicconi salta tre avversari, ma viene steso al limite dell’area. La punizione è senza esito. Nella ripresa il Como arretra il suo raggio d’azione. Il Gozzano non sa però sfruttare la superiorità numerica per chiudere il match ed il campionato. Ci prova Evan’s (51’ alto), poi al 67’ lo stesso esterno francese ostacola Perez al momento del tiro. Solo nel finale il Como si riaffaccia in area: errore di Petris, palla a Gentile, ma Emiliano salva (l’arbitro però aveva fischiato un off side). Nel recupero due mischie fanno venire i brividi ai tifosi novaresi al seguito, ma il Como, spuntato , con poco gioco e pure stanco, non sfonda. E così a tre gare dalla fine il campionato rimane aperto. Gozzano con più 2 sul Como e più 4 sulla Caronnese (2-1 al Borgaro), che tra 15 giorni affronterà sul proprio terreno proprio la capolista. Nelle altre gare dramma per Varese e Casale: le due nobili decadute sconfitte a Seregno e Arconate sono sempre più nei play out. Il Borgosesia pareggia in rimonta 2-2 con il Castellazzo con reti di Vitali e Pagnotta. Chieri e Pro Sesto oramai nei play off.


COMO – GOZZANO 0-0
COMO (3-5-2) Kucich 6; Anelli 4, Sentinelli 6.5, Adobati 6 ; Bovolon 6 (29’ Gobbi ng), Cicconi 6 (14’st Loreto 6), Buono 5.5 (40’pt D’Aiello 6), Gentile 6.5, Di Nuzzo 5.5 (36’st Carmalinghi ng); Molino 5, Gabrelloni 5.5 (28’st Bradaschia 5.5). A disp: Gozzi, Meloni, Bovo, Fusi. All. Andreucci 5.5
GOZZANO (4-3-3) : Gilli 6; Petris 6, Gigli 6.5, Emiliano 6.5, Tordini 6; Perez 6 (26’st Romeo 6), Guitto 7, Segato 6.5; Lunardon 6.5 (36’st Gulin ng), Capogna 6.5, Evan’s 7 (28’st Messias 5.5). A disp: Gattone, Mikayloyski, Gemelli, Rogora, Di Giovanni, Gaeta. All. Gaburro 6.5
Arbitro: Perenzoni di Rovereto 7
Note: giornata grigia, terreno buono, spettatori oltre 3000 con un centinaio di tifosi ospiti. Angoli 7-3 per il Gozzano. Ammoniti: Sentinelli, Cicconi, Gentile, Molino, D’Aiello, Evan’s, Guitto, Perez, Capogna, Gigli. Espulso Anelli al 33’ pt. Recupero 2’ e 5’. Presente in tribuna l’ex tecnico della nazionale under 21 e giocatore della Juventus Claudio Gentile.


Maurizio Robberto

como_goz_2.jpgcomo_goz_5.jpgcomo_goz_6.jpgcomo_goz_7.jpgcomo_goz_4.jpgcomo_goz_3.jpg

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.