1

borgosesia goz 1BORGOSESIA -07-01-2018 – Vince il Gozzano,

rabbia Borgosesia. Il presidente Michele Pizzi dei granata attacca: "Arbitraggio vergognoso, due rigori inventati, il Gozzano non ha bisogno di questi aiuti". Il Gozzano replica sulla sua pagina Facebook accusando il Borgosesia di antisportività per dei cori contro Lunardon e Perez (gli ex) e prendendosela con i dirigenti di casa. Gara con ritmi sostenuti e vittoria del Gozzano tramite due rigori (il primo veramente generoso) ed un calcio piazzato. Il Borgosesia dei giovani, già privo di Castelletta e Pagnotta, ci ha messo il cuore e anche coraggio, ma il secondo rigore, nella ripresa, ha dato il via libera ai cusiani. Pronti via e subito rigore: Tomaselli spinge Petris che va a terra. Per l’arbitro Carrione, distante dall’azione, è rigore. Segato è freddo e trasforma. Passa un minuto e Tomaselli si vendica. Fuga irresistibile sulla destra di Tomaselli e assist al bacio per Procaccio che in area piccola beffa i difensori cusiani e mette in gol. Il Borgo ci riprova al 14’ da Rabolini per Procaccio mette in angolo Gilli. Gozzano che gioca con Guitto davanti alla difesa e mette in avanti il neo acquisto Messias con Capogna, con Petris a fare il terzo esterno. Al 25’ palla gol per Messias che sparacchia fuori. Il Borgo aspetta e prova a ripartire , ma al 35’ subisce il 2-1. Fallo su Perez (ex oggi in giornata): Segato batte abilmente per Carboni pronto ad inserirsi ed a beffare sottomisura Libertazzi. I granata accusano il colpo, ma al 45’ protestano per un presunto fallo subito in area da Procaccio. Nella ripresa il Gozzano sonnecchia e sembra poter controllare i locali che giocano molto sulle accelerazioni di Tomaselli. Al 60’ però giunge il pari. Corner di Clausi, devia Vitali, irrompe Salamone che di testa, da due passi, sigla il pareggio. Il Gozzano riprende ad attaccare, ma non si rende pericoloso, ma al 70’ trova un altro rigore. Stavolta il fallo ingenuo di Dalmasso su Perez che sterza in area dopo uno spunto di Messias sembra più netto: Segato trasforma di nuovo. Il Borgo non ha cambi validi, ma si getta nel finale in attacco. Mikhaylosvkiy salva di testa, poi ci prova ancora Tommaselli, ma Gilli non si fa più sorprendere. Il Gozzano vince di nuovo il derby della Cremosina e rimane in testa con la Caronnese (1-0 alla Olginatese). Dietro, dopo la sconftta del Como, il vuoto: i lariani sono avvicinati da Folgore Caratese e dalla stessa Pro Sesto. Il Gozzano anticiperà il suo incontro casalingo con il Pavia (sabato 13 ore 14,30), vincitrice 4-2 contro il Bra.

BORGOSESIA – GOZZANO 2-3
Borgosesia: Libertazzi 6, Saltarelli 6.5, Salomone 6.5, Rebollini 7, Girardi 6, Dalmasso 5.5, Tomasselli 7, Clausi 6 (38’st Ferrandino ng), Vitali 6, Procaccio 6.5, Orofino  6 (32’st Tampellini ng). A disp: Maffezoni, Wang, Bonaccorsi, Cestagalli, Iannacone, Beretta, Canessa. All. Didu 6.5
Gozzano: Gilli 6, Mikhaylovskiy 6, Evan’s 6.5, Carboni 6.5, Guitto 7, Segato 7, Perez 7 (46’st Gemelli), Messias 6 (32’st Emiliano ng) Tordini 6 (32’st Vono ng) Capogna 6 (40’st Gaeta), Petris 6.5. All. Gardano 6.5
Arbitro: Carrione di Castellamare 5
Reti: 4’pt e 26’st  (su rigore) Segato, 5’ pt  Procaccio, 35’pt Carboni, 15’st Salamone.
Note: giornata grigia, spruzzi di pioggia. Spettatori 600 circa. Ammoniti: Orofino, Saltarelli, Vono, Perez, Carboni. Angoli 7-3 per il Borgosesia. Recupero 1’ e 3’.


Maurizio Robberto

borgosesia_goz_4.jpgborgosesia_goz_3.jpgborgosesia_goz_2.jpg

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.