1

polizia stradale uomini paletta

BORGOMANERO - 12-11-2017 - Il distaccamento della

Polizia Stradale di Borgomanero rischia la chiusura. La notizia è stata confermata “ufficiosamente” alla delegazione sindacale durante l’incontro tenuto dalla Segreteria regionale Siulp Piemonte con la dirigente del Compartimento Polizia Stradale Piemonte e Valle d’Aosta Maria Dolores Rucci. Le motivazioni addotte sono state ricondotte alla politica di “razionalizzazione dei presidi” voluta dalla spending review, senza tenere conto della composizione del territorio, delle sue esigenze strategiche ed organizzative. "L’ufficio in questione è naturalmente posizionato mediocentricamente a tutto il territorio del medio alto novarese e della terra dei due laghi, con la possibilità di essere al centro di qualsiasi località da raggiungere, nella città sub capoluogo di provincia, nella sede del secondo polo sanitario per importanza e unico altro Dea dopo la sede di Novara - ha commentato il presidente provinciale del sindacato di polizia Tommaso Di Gaudio - mediocentrico rispetto i cinque caselli autostradali A/26 e A/8 dir, rispetto i tre grandi agglomerati e centri commerciali e rispetto le grandi aree industriali. Il tutto viene reso ancora più incomprensibile considerando che il Demanio ha già finanziato uno stanziamento di 800 mila euro per la separazione dei due blocchi di via Cureggio per ospitare la nuova sede della Compagnia della Guardia di Finanza". Il Siulp, se anche l'intervento del sindaco di Borgomanero Sergio Bossi e dell'onorevole Franca Biondelli non dovessero bastare, si attiverà per una raccolta firme pubblica fra la società civile, a sostegno della non chiusura e del suo rafforzamento da distaccamento a sottosezione ordinaria con il raddoppio del personale per un maggiore controllo del territorio del medio-alto novarese al fine di garantire maggiore sicurezza e legalità.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.