1

tribunale novara

BORGOMANERO-29-10-17- Accusata di aver

lasciato a casa, da soli e di sera, due figli piccoli, quarantenne di Borgomanero finisce a processo con l’accusa di abbandono di minore. Quella dei due coniugi era stata una relazione burrascosa terminata con una separazione complicata anche dal fatto che dal matrimonio erano nati tre figli; solo pochi giorni prima di quella denuncia - che risale al febbraio di quattro anni fa - c’era stato l’avvio delle pratiche di  separazione, non consensuale, all’esito della quale i figli della coppia erano stati affidati alla madre. Una separazione quindi non proprio semplice, anzi forse abbastanza complicata che lui, l’ex marito, di fatto aveva accettato obtorto collo. “Quella sera ero da mia madre a cena e verso le otto e mezza mi ha chiamato mia figlia dicendo che lei e la sorellina più piccola erano rimaste a casa da sole perché mia moglie era andata fuori con il suo compagno - aveva detto in aula l’ex marito - Era ancora inverno, diventava buio presto e loro non si sentivano sicure. Le ho raggiunte poco dopo, il tempo di venir via dalla casa di mia madre, ho visto che in effetti erano in casa da sole perché anche la più grande era fuori e a quel punto ho chiamato i carabinieri che l’hanno rintracciata. E lei, al telefono, ha confermato di essere fuori zona ma non è tornata a casa subito, è arrivata intorno a mezzanotte e appena entrata a iniziato ad insultarmi”. I figli più piccoli, in quel periodo, stavano con la madre a week end alterni. “Non mi ricordo bene ma mi sembra che quel fine settimana dovevano stare con papà - ha detto in aula la figlia più grande - Ma non ne sono sicura; mia mamma, se era libera, usciva. No, a parte quella volta, non c’erano stati altri episodi”. Prossima udienza ad aprile dell’anno prossimo quando la parola passerà all’accusa e alla difesa.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.