1

compattatore foto

GHEMME -10-10-2017-Il Consorzio rifiuti

Medio Novarese ha inviato nei giorni scorsi lo studio preliminare del piano per la chiusura definitiva della discarica di Ghemme. L'invio del piano, atteso da tempo, è avvenuto nel giorno in cui a Palazzo Natta, sede della Provincia, si è svolto un incontro di aggiornamento sulla situazione insieme ai comuni di Ghemme, Cavaglio, Sizzano e Cavaglietto, il Consorzio rifiuti Medio novarese, l’Asl e la Forestale. "Il Consorzio si è impegnato nella ricerca di soluzioni per la chiusura della discarica di Ghemme che abbiano come obiettivi la tutela ambientale e il minimo impatto sui bilanci pubblici - ha sottolineato il vice presidente della Provincia e delegato all'Ambiente, Giuseppe Cremona - Il Consorzio ha predisposto uno studio di fattibilità, finalizzato ad illustrare una soluzione di ripristino ambientale". Vista la complessità dell'intervento, il Consorzio ha chiesto una conferenza dei servizi preliminare che la Provincia si è impegnata a convocare. "Nell’ipotesi presentata - ha proseguito Cremona -  il conferimento di circa 190mila metri cubi di materiali coprirebbe i costi della chiusura definitiva dell’impianto, stimati in 7/8milioni di euro, senza andare quindi a gravare ulteriormente sulla cittadinanza. Nel frattempo sta proseguendo anche la difficile operazione di recupero di risorse nei confronti di Daneco, che è stata posta in liquidazione volontaria". (N.C)

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.