1

cultura chilometri zero pubblico

AMENO - 30-07-2017 - Dopo il grande successo dello scorso anno, venerdì scorso è tornato a popolare i pomeriggi culturali sul lago d’Orta il famoso ciclo di conferenze culturali denominato “culturachilometro 0” divenuto quest’anno “culturachilometro 0.1” organizzato dall’Associazione storica Cusius, con il patrocinio della provincia di Novara e la collaborazione tecnica del comune di Ameno. Come l’anno scorso la finalità dell’iniziativa rimane quella di avvicinare alla cultura e alla storia della Riviera di San Giulio quanti la amano e la vivono pur non essendo “addetti ai lavori”. Quest’anno ad aprire la manifestazione, che si svolgerà interamente presso Palazzo Tornielli, sono stati Andrea Del Duca, direttore dell’ecomuseo del lago d’Orta e Mottarone e Fiorella Mattioli Carcano, presidente dell’associazione storica Cusius. I relatori, di fronte a più di 50 persone, hanno affrontato secondo le proprie discipline dapprima i culti precristiani presenti nel Cusio e nel Novarese con particolare riferimento all’archeologia agli scavi condotti sul lago d’Orta , dove si è tracciato un lungo filo rosso mai interrotto  tra le antiche popolazioni e noi con ad esempio  la riattivazione di alcuni riti per scongiurare la siccità o altri fenomeni avversi. La seconda parte della conferenza, con relatore Fiorella Mattioli Carcano, invece si è soffermata sulle persistenze dell’amico credere nei riti e nell’immaginario in particolare soffermandosi sull’epoca medioevale. I prossimi appuntamenti in calendario sono: Sabato 29 luglio con l’antropologo Annibale Salsa ed il tema dell’autogoverno nelle comunità alpine e Sergio Monferrini con un approfondimento sulle migrazioni commerciali. Il terzo appuntamento sarà venerdì 4 agosto con il professor Giancarlo Ardenna che descriverà i riti battesimali dal medioevo al settecento, mentre Fiorella Mattioli Carcano descriverà il mondo dei santuari a rèpit. Ultimo appuntamento vedrà Paolo Volorio, presidente dell’associazione Culturale Ossola Inferiore, con uno studio sull’isola di san Giulio attraverso i secoli ed Enrico Rizzi, presidente della Fondazione Monti, che descriverà il mondo cuciano ed il mondo Walser, dal lago ai monti. A corredo dell’intera manifestazione è possibile visitare la mostra fotografica “Pietra, ferro e legno nel Cusio” curata del cinefotoclub “Lo specchio del lago”.

Samuel Piana

 

 

IMG_9351.JPGIMG_9353.JPGIMG_9350.JPG

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.