1

vigili fuoco spalle autobotte

Novara-  19 -06 2017 – I Vigili del Fuoco di Novara su iniziativa del sindacato autonomo Conapo si sono dati appuntamento alle 9:30 di mercoledì 21 giugno presso il Comune dove avverrà un incontro con il Sindaco Alessandro Canelli. Al sindaco verranno consegnate delle richieste urgenti di equiparazione economico/previdenziale dei Vigili del Fuoco al pari di quelle delle Forze di Polizia a statuto civile e gli verrà chiesto di fare da portavoce del malessere dei Vigili del Fuoco di Novara e di tutta Italia, al Segretario Federale Lega Nord Matteo Salvini. Durante l’incontro oltre a essere affrontati temi di carattere nazionale, verranno sottoposte al sindaco Canelli tematiche di carattere provinciale che attanagliano da molti anni i Vigili del Fuoco di Novara, Borgomanero, Arona e il distaccamento volontari di Romagnano Sesia. “Noi Vigili del Fuoco siamo fieri di indossare la nostra divisa e serviamo la cittadinanza con lealtà e abnegazione, ma chiediamo che lo Stato e la nostra Amministrazione ci mettano in condizione di fare al meglio il nostro lavoro. Siamo impiegati negli interventi di soccorso tecnico urgente 24 ore su 24, collaboriamo quotidianamente con tutte le forze di Polizia e con gli operatori e medici del 118 per offrire al cittadino Novarese un servizio completo e soprattutto gratuito, eppure – spiega Alessandro Basile, Segretario Provinciale del Conapo di Novara – siamo il Corpo dello Stato meno retribuito e con meno tutele previdenziali. Abbiamo bisogno di certezze da dare alle nostre famiglie e ai nostri figli, perché come ci ricordano il grande incendio di Londra alla Grenfell tower e quello ancora in corso nei boschi di Pedrogao Grande in Portogallo, il fuoco a volte significa morte!”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.