1

App Store Play Store Huawei Store

stresa accademia

STRESA - 28-10-2021 -- Partita ricca di emozioni al Forlano di Stresa. Un pareggio per 3-3 scoppiettante, arrivato dai supplementari, che premia i padroni di casa in virtù del 2-3 ottenuto a Borgomanero. I rossoblù si presentavano alla partita con lo svantaggio del risultato da recuperare, operazione riuscita in parte. Quando la squadra di Rotolo ha visto avvicinarsi lo spettro dell’eliminazione a risultato compromesso, è dovuto intervenire sulla formazione messa in campo e accantonare il progetto di far rifiatare alcuni suoi uomini, su tutti Secci che ha trasformato la gara con il suo ingresso in campo. Primo tempo quasi soporifero, con le due squadre che han badato a non farsi troppo male. A sbloccare la gara il gol del Borgomanero ottenuto da Bonicelli (uomo di coppa dopo la doppietta dell’andata) con un colpo di testa a conclusione di un batti e ribatti in area. Il tempo si chiude con una pericolosa conclusione di Bonura respinta da Albertini e con un tiro di Piraccini a lato di poco. Nella ripresa arriva subito il gol dello 0-2 che qualificherebbe l’Accademia. A realizzarlo è Modena che da dentro l’area di rigore trova l’incrocio dei pali. Rabbiosa reazione dello Stresa che con Frascoia, Secci e Mastromarino portano altrettanti pericoli alla porta avversaria. A segnare è ancora però l’Accademia con una bellissima azione manovrata che porta Giordani al tap in vincente. Lo Stresa non ci sta e aumenta ancora di più la pressione. Prima trova il calcio di rigore per un fallo di mani in area, a trasformarlo è Secci, poi pesca un altro jolly quando Bacaloni insacca nella propria porta nel tentativo di rinviare. Questa rete consente a Frascoia e compagni di prolungare la gara fino ai supplementari. Trenta minuti intensi e vibranti, occasioni da una parte e dall’altra e ben tre legni: il primo un ‘autopalo’ di Bacaloni, il secondo è una traversa di Bressan su azione d’angolo, il terzo arriva da una meravigliosa conclusione di Secci al volo che si stampa sulla traversa. Il gol che decide il passaggio del turno arriva al 7’, a siglarlo è Bellocci che insacca al volo dal limite dell’area. Un po’ troppe sofferenze per lo Stresa visto il vantaggio dell’andata, un’Accademia che esce con gli onori della cronaca dalla competizione.


Stresa – Accademia 3-3

 


Stresa (4-3-3): Borella, Negretti, Scibetta (10’ st Bellocci), Frascoia, Tondini, Moia, Mancuso (4’ st Secci), Manfroni (43’ st Mastromarino), Zenga, Bonura (9’ st Bruno), Geno (4’ st Famà).
A disposizione: Barantani, Bruno, Salice, Montani, Anchisi. All.: Rotolo


 

Accademia (3-5-2): Albertini, Bressan, Rekkab, Piraccini (23’ st Giuliano), Bacaloni, Grippo (28’ st Pisanello), Barbaglia (4’ pts Harka), Modena, Giordani (25’ st Poletti), Bonicelli, Tota (14’ st Sardo).
A disposizione: Galli, Termine, De Bei, Harka, Puskaric.
All.: Molinaro
Arbitro: Laugelli di Casale Monferrato
Assistenti: Fumagallo e Flagetonte di Novara
Marcatori: 28’ pt Bonicelli; 4’ st Modena; 12’ st Giordani; 16’ st Secci (rig.); 23’ st Bacaloni (aut); 7’ sts Bellocci

 


Note: umida giornata autunnale, terreno in discrete condizioni, spettatori 30 circa. Angoli: 6, 7. Ammoniti: Frascoia dello Stresa; Bacaloni, Rekkab, Barbaglia, Tota dell’Accademia. Recupero: pt 1; st 4; pts 1; sts 2


Maurizio Ferlaino

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.